Crisi in Guadalupa : e raghjone di a rabbia

Da a mità di nuvembre, a Guadalupa è a Martinica sò state scuzzulate da e rivolte. Daretu à a prutesta scatenata da a vaccinazione ubligatoria per l’infirmieri è a suspensione di quelli chì a ricusanu, hè una crisa assai più prufonda chì scuzzula l’Antille, generata da a situazione socio-ecunomica è pulitica specifica di sti territorii. Dopu à una risposta unicamenti ripressiva, u guvernu pare di ricunnosce stu fattu, è ancu prupone di discorre d’una autunumia pussibule.

A riguardu à  u prufilu di a cuntestazioni, difficiule hè di limità e rivolte in Guadalupa è l’estensione di i disordini in Martinica à una protesta fattuale. Ci sò state tiri contru à i veiculi di i gendarmi, saccheggi di banche, di magazzini alimentari è farmacie, i cunfronti cù a polizia anu fattu ferite, e scole sò state chjuse, u coprifocu hè statu dichjaratu …

Chì ghjè u nome di a crisa ?

Se e rivolte sò stati veramente attivati da rivendicazioni ligati à a crisa sanitaria, coprenu prublemi assai di più profondi. I Muvimenti in capu di e mubilisazioni, è ancu l’eletti, mettenu in risaltu i diversi raghjò di a rabbia : l’inegualità suciali rinfurzate da a crisa sanitaria, u costu di a vita più caru di 16% paragunatu à a metropola, a diminuzione di u putere d’acquistu, u boom di u disimpiegu di i ghjovani, a mancanza d’accessu à l’acqua potabile in certi lochi è a mancanza d’infrastrutture o a so dilapidazione, e cunsequenze di u scandalu di chlordecone, un pesticida chì hà contaminatu terreni è abitanti… In quantu à a pandemia stessa, quandu hà arregistratu unu di i so picchi più altu, di ghjugnu scorsu, a quota era solu duie infermiere per 100 pazienti ! Invece di piglià misure putente per arrigulà i gravi prublemi strutturali è anticipà a crisa privisibile, hè … e sanzioni di u persunale, in un cuntestu digià tesu, eppò a ripressione chì sò state inizialmente messe à l’ordine di u ghjornu,  alzendu ancu di più  l’incendiu!

Coprifocu è vittime

Dopu à una greva generale, lanciata u 15 di nuvembre è accumpagnata da parechji incidenti, u Ministru di l’Internu hà inizialmente rispostu solu cù sanzioni contr’à i manifestanti è l’inviu di forze di pulizza da a Metropola, trà quale una cinquantina di membri di u GIGN è di u Raid. I scontri trà i spegnifochi è i gendarmi anu lasciatu persone ferite, è anu inghjennatu decine d’arrestazione. In prima linea, a maiò parte di i pompieri ùn sariani micca vaccinati : trà 70 è 75%, secondu à Jocelyn Zou, ufficiale di u sindicatu Force Ouvrière. Sò stati culpiti assai da e sanzioni di suspensione decise da u Statu, chì divianu da esse prumulgate u 15 di nuvembre, u ghjornu di a chjama à a greva generale. U 19 di nuvembre, u prefettu di Guadalupa hà dichjaratu un coprifocu trà 6 ore sera è 5 ore di mani, finu à u 23 di nuvembre, eppò hà statu allargatu finu à u 28. 

A paura di un incendiu generale

Mentre chì a chjama à a greva generale hè stata allargata u 22 di nuvembre in Martinica è chì u cunflittu minaccia d’arradicassi à longu andà, in e duie isule, u Statu hà cambiatu assai a so strategia per apre a via di u dialogu.  Teme una situazione chì seria assai negativa pà Emmanuel Macron è a so maiorità, qualchì mese nanzi à l’elezzione presidenziale. U guvernu hà senza dubbitu ancu a paura di l’interpretazione di a situazione cum’è una « secessione » ultramarina, è di l’indebulamentu chì risulterebbe pà l’imaghjina di a Francia … U timore di a risurrezzione di una protesta pulitica viulente, chì s’era affaccata in parechje occasioni in u passatu, incruciate cù l’emergenza di un discorsu puliticu novu chjamatu decoloniale, hà inghjennatu a paura di un incendiu chì puderia diventà incontrulabile è avè cunsequenze in Francia. Sta perspettiva, in un mumentu particularmente sensibile di a vita pulitica francese – l’avvicinamentu di l’elezzione presidenziale – pare d’avè incitatu u guvernu à cambià a so strategia in quantu à a gestione di a crisa.

U ghjornu stessu chì a greva generale hà culpitu a Martinica, u Primu Ministru Jean Castex hà urganizatu una riunione in Matignon cù l’eletti di Guadalupa, chì anu sottulineatu a dimensione insurrezzionale presa da l’avvenimenti. Anu incitatu à u Statu à riduce l’inegualità trà u so territoriu isulanu è a metropola. Jean Castex da a so parte hà annunciatu tandu a creazione di un corpu di cunsultazione per accumpagnà à i prufessiunali di a salute versu a vaccinazione … A listessa data, Emmanuel Macron, per a prima volta hè sciutu da u so silenziu annantu à u sughjettu, hà chjamatu à l’appaccera è assicuratu a Guadalupa di a sulidarità di a Nazione di fronte à ciò ch’ellu ricunnosce comu « una situazione assai splusiva ». U presidente di a Republica hà dumandatu per altru d’ « ùn cede micca à i bugie è a manipulazione »…

U Metropolitanu è u scurdatu di l’oltremare …

Sopra locu, e rivendicazione suciali sò assai esplicite. Un aumentu di i salarii è i minimi suciali hè dumandatu. In Guadalupa, 34,5 % di a pupulazione campa sottu à u livellu di miseria. A povertà è l’inegualità suciale putente sò rinfurzate da a crisa sanitaria. Sì l’impiegati di u settore publicu, chì riunisciani à i Metropolitane è una parte di e classe favurizate lucali, anu cuntinuatu à riceve i so salarii assai più altu à quelli di l’Esagonu, è chì una parte di quelli di u settore privatu, più affettati da a crisa, anu avutu accessu à u sistema naziunale (disoccupazione parziale, in particulare), questu ùn hè micca u casu di parechji travagliadori micca dichjarati, soprattuttu indigeni, è chì appartenenu à e classe e più disgraziate. Sminticate da e statistiche è i studii di l’INSEE, custituiscenu un’ecunumia invisibule ma assai reale. 

Daretu à a denuncia di l’inghjustizie suciali puntanu cusì prutestazioni d’ordine identitariu, in particulare contr’à vinuta di i Metropolitani, cù salarii assai di più alti chì quelli di a maurità di l’indigeni. A pauperisazione, amplificata da u Covid, rinforza e tensioni socio-etniche, in sti territorii assai marcati da a storia di a schiavitù è di u razzisimu.

Disoccupazione altissima

In un mercatu di travagliu strettu, à fiancu à a scalata di i funziunarii metropolitane attrati da un aumentu significativu di u so salariu (+ 40% in Guadalupa è in Martinica), a disoccupazione di i nativi hè cresciutu assai, perchè a Guadalupa, cum’è u restu di l’Antille, hè vittima di un ritardu assai significativu à u livellu di a furmazione, secondu u rapportu parlamentariu di u 23 di nuvembre di u 2021. Dice un studiu INSEE realizatu in 2019, chì, in Guadalupa, solu 23% di i 15-29 anni anu un travagliu, ma a disoccupazione per stu gruppu di età hè solu stimata à 16%. I 61% chì fermanu sò simpliciamenti identificati cum’è « inattivi ». In u Figaro, u 23 di nuvembre, Olivier Sudrie, prufessore à l’Università di Parigi-Saclay è specialista in e territorie ultramerine, hà palisatu chì « assai ghjovani sò senza impiegu, è spessu cacciati fora da u sistema educativu à l’età di 16 anni. Oghje, ùn anu micca furmazione prufessiunale. Ci hè un determinisimu suciale scemu. » St’universitariu punta l’aumentu di u costu di a vita indè sti territorii è a tarifa di trasportu chì hà cresciuta dramaticamente, alzendussi à 200% in certi lochi! 

Per altru, in certi zoni, induva campa soprattuttu a pupulazione indigena, micca i Metropolitani, l’accessu à l’acqua potabile hè assai difficiule. Un rapportu parlamentare, di ghjugnu, avia palisatu sta crisa di l’acqua assai preoccupante.

Un pesticidi mantinutu in u mercatu malgradu a so nocività cunnisciuta

U cuntestu lucale in relazione incù a vaccinazione hè difattu profundamente marcatu da u scandalu di u chlordecone, un pesticida cummencializatu indè l’anni 1970. Sè i Stati Uniti anu pruibitu a so vendita in u so territoriu in u 1977, per via di l’avvelenamentu pruvati, u Statu francese ùn l’hà micca ritiratu, lascendu u so impiegu sparghjassi largamente, in particulare in i piantazioni di banani. Hè statu a causa di prublemi maiori di salute è d’ambiente è hà fattu cresce a sfiducia à riguardu à u guvernu. S’ella hè stata infine missa in anda una prucedura ghjudiziaria, era assai tardi è l’aghjenti anu assimilatu stu scandalu cù a vaccinazione, cunvinta ch’ella pò ancu avvilanà. Una di e dumande ughjinca di i sindicati hè ancu a cupertura cumpleta di e teste per a chlordeconemia, a malatia ligata à stu pesticida.

U detonatore

L’UGTG, Unione Generale di i Travagliadori Guadalupei, hà precisatu ch’ella nasce a prutesta da « a prufundità di a soffrenza, l’inegualità, a miseria è l’esclusione pattute da a pupulazione ». Una osservazione micca ricusata da u presidente di a regione Guadalupa Ary Chalus, ex-macronista: « Semu più di 40 anni in daretu à riguardu à a Francia in termini di sviluppu ecunomicu ». Sicondu Olivier Sudrie, « Sta crisa sporadica puderia esse u principiu d’una crisa suciale assai più prufonda ». In un tarritoriu induve l’ecunumia informale hè assai impurtante, l’attori di stu settore « ùn sò micca stati sustinuti da l’aiutu di l’assistenza suciale: meccanicamente, l’inegualtà hè cresciuta. »

Versu l’Autonumia di a Guadalupa è di a Martinica ?

Mentre chì diversi travaglii interministeriali sò stati messi à l’ordine di u ghjornu, è ancu riunioni di diversi organi pulitichi lucali, l’eletti avianu dumandatu, durante a riunione urganizata à u Ministeriu, l’apertura di un dibattitu annantu à una evoluzione di u statutu di Guadalupa. U 26 di nuvembre, Sébastien Lecornu hà assicuratu chì u guvernu serà « prontu à parlà », è chì ellu stessu ùn avia alcun’ « tabù », in quantu à a quistione di una autonomia pussibuli. U Ministru di i Territori ultramarine hà ancu annunziatu u finanziamentu di 1 000 impieghi suvvenziunati per i ghjovani, cù un sustegnu specificu è una furmazione, per sustene e cumunità lucali o l’associi suciali, sportivi è ambientali. Sicondu Roselyne Bachelot, Ministra di a Cultura, interrugata da Europe 1 nant’à u sughjettu di una pussibili riduzzione di l’allocazioni statali in casu di un cambiamentu istituziunale in Guadalupa, « ci ponu esse prucedure per l’autonomia. L’avemu vistu in certi settori, l’avemu vistu per esempiu in a Cullettività di Corsica, ma u Statu hè sempre presente è u Statu ùn abbandunarà micca sti tarritorii ».

L’ubligazione di vaccinazione per i prufessiunale di a salute è i spegnifochi, puntu di partenza di i rivolti, hè stata attimpata à u 31 di dicembre. A suspensione di a remunerazione per quelli di sti prufessiunale chì accettanu i scambii individuali decisi da u Statu serà piantata per tuttu u tempu di sta prucedura.

Una lettura pulitica di i « tensione storiche »

Quindice ghjorni dopu à l’iniziu di e rivolte in st’ « ultimi confetti » di l’imperu culuniale francese, tanti cundannati à u smintecu da u so alluntanamentu da a Metropola, à l’infora di i periodi di disturbi, a « crisa antillana » hè infine ughjettu di lettura pulitica. Emmanuel Macron ellu stessu avia ricunnosciutu u 22 di nuvembre chì a situazione hè « ligata à un cuntestu lucale, à e tensioni chì avemu cunnisciutu, chì sò storichi ».  E puri in duie settimane, ninsunu membru di u guvernu ùn c’era andatu supralocu! Saria stata cusi, s’ella era nata una situazione simile in un territoriu metropolitanu di a Republica ?

Intantu, l’annuncia fatta pà a Guagalupa ha inghjennatu subitu seguite pulitiche à riguardu à a Corsica. U 27 di nuvembre, dui diputati naziunalisti – Jean-Félix Acquaviva è Paul-André Colombani – anu chjamatu à l’apertura di un dialogu intornu à l’autonomia di a Corsica, cum’è ciò chì hè statu prupostu in Guadalupa…

In Guadalupa è Martinica, cuntinuescenu e negoziazioni per esce di sta crisa …

Laisser un commentaire

Corsica.news

GRATUIT
VOIR